festa della ceramica montelupo fiorentino

Scopri la Festa della Ceramica di Montelupo

Dal 21 al 23 giugno si terrà la Festa della Ceramica di Montelupo Fiorentino, in provincia di Firenze. La festa internazionale, il cui nome ufficiale è Cèramica, è arrivata all’edizione n. 27.

ceramica montelupoVenerdì 21 ci sarà la cerimonia d’inaugurazione con tanti eventi per adulti e bambini. I successivi giorni saranno organizzate visite, laboratori e attività, nel segno della città e del colore.

La città di Montelupo Fiorentino, che ospita la Fiera della Ceramica, vanta un’antica tradizione nel suo utilizzo, già nel Cinquecento, per produzione e commercio di oggetti.

Ancora oggi la sua lavorazione rappresenta un elemento importante per il tessuto economico.

La storia della festa della ceramica

La Festa Internazionale della Cèramica nasce 27 anni fa con l’intento di valorizzare una storia millenaria. Per lungo tempo, infatti, si parlava di generica ceramica fiorentina o toscana, senza identificare il luogo di fabbrica.

festa della ceramica montelupoTra gli anni Ottanta ed il 2000, grazie alla scoperta del così detto “Pozzo dei lavatoi”, antico luogo poi utilizzato come discarica dalle fornaci locali, si è scoperto che Montelupo da sempre è il centro di produzione ceramico della città di Firenze.
27 anni fa la Festa della ceramica nacque proprio per celebrare e far conoscere questa storia.

Nel tempo la manifestazione è cambiata, concentrandosi sempre più sullo stile e sul design, diventando momento di incontro fra appassionati ed esperti ed occasione per presentare i progetti realizzati durante tutto l’anno.
Nei 3 giorni della manifestazione si tengono anche spettacoli e concerti accanto alle installazioni artistiche.

Un’edizione dedicata al colore

L’edizione 2019 ruota attorno al tema del colore, con una mostra d’arte, punto centrale della manifestazione, sul tema “Di tutti i colori. Nove secoli di ceramica a Montelupo“.

montelupo fiorentinoIl protagonista assoluto sarà il “Rosso Montelupo“, colore caratterizzante la produzione cittadina. Il nome è legato ad un mistero.
Il Rosso” di Montelupo è infatti l’appellativo con cui viene chiamato il pezzo più prezioso esposto nel Museo della Ceramica. Ma all’epoca in cui venne realizzato ancora il pigmento rosso per le ceramiche non era stato scoperto; nessuno sa quindi da dove arrivi il rosso usato per il dipingere il piatto.

Tutta la città sarà caratterizzata dal colore, declinato nelle mostre, nelle installazioni, nelle immagini e nei giochi di luce. Ci saranno anche opere realizzate appositamente a Montelupo Fiorentino da importanti designer internazionali, collocate in modo inaspettato in angoli e luoghi della città.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *